Risalente a circa 5000 anni fa (Neolitico recente), Montessu è la più imponente necropoli di “domus de janas” (strutture sepolcrali preistoriche) della Sardegna meridionale. Circa 40, disposte secondo criteri di simmetria in un suggestivo paesaggio naturale, sono state  scavate nella roccia, alcune a camera circolare e volta bassa, altre con una camera maggiore circondata da nicchie sopraelevate. Si distinguono le tombe-santuario.